8.10.09

Reci(Diva)





- Questa è l'ultima volta. Poi giuro che smetto.
- Aha. A chi vuoi darla a bere?
- Quando si entra nella vita di una persona, bisognerebbe usare la parola giusta. Chiamare le cose con il proprio nome.
- Ah sì? Senti chi parla. La regina del velo di Maya, la Penelope di una criptica tela di pensieri intrecciati!
- Ma io volevo solo scrivere!
- Già, peccato che non sei una scrittrice e che la gente ti prenda in parola. Loro interpretano alla lettera, come se scrivessi un diario. È il lato negativo del mezzo con cui ti esprimi.
- Si chiede mai a un pittore perché abbia scelto proprio quel colore, o allo scultore la ragione della forma che ha scelto di imprimere nella pietra?
- A loro non è concesso scegliere. Sono artisti, ed è l'arte a scegliere per loro.
- Ecco. È proprio questo il punto. Dovevo immaginarlo.
- Rassegnati. Datti pace. E smetti di frignare.
- Lo so, sono terribilmente infantile. E me ne vergogno.
- Lo vedo! Continui a scriverne...
- Ok, ok. Ora smetto. Forse dovrei buttare via il computer.
- Se pensi che servirebbe...

Ops. Un altro déja-vu. Dev'essere un vizio.


YUKI, AKA PRISMA TBFKA MUSEUM


Soundtrack: Lilac Wine - Jeff Buckley

3 commenti:

Mio ha detto...

Anch'io talvolta penso che mi sono ripetuto, anzi sicuramente l'ho fatto, però credo che in realtà ci sia un mutamento comunque. In positivo o in negativo. Personalmente propendo più per la prima o almeno, nella maggioranza dei casi.
Se non è un diario sarà un meta-diario e io sono un meta-commentatore. Che poi forse ci si capisce, magari poco, sicuramente oltre.

E di alla quel interlocutore di lasciarti frignare come e quando vuoi!
Buona serata Museum!

Roberto

SunOfYork ha detto...

reggerò mai lo strazio di vedere jeff buckley e pensare che non mi sarà mai data l'occasione di vederlo da vicino?

sun

Yuki ha detto...

@Mio: E di alla quel interlocutore di lasciarti frignare come e quando vuoi! Tu dici? Non ne sono più così convinta... :)

@Sun: avrò rivisto questo video decine di volte... Un lungo bacio in musica... per tutto il tempo rigorosamente ad occhi chiusi. Che Anima meravigliosa abbiamo perso!