27.7.09

Fireworks In My Head





Domande ficcanti, violente, insidiose
Non sono gesti d'amore
Ma spade nel cuore.

Cosa c'è di disinteressato
nel fiele di un cuore malato?

Voglia di partire,
timore di tornare,
ed una via di fuga
che ancora non riesco a trovare.

Come può una tartaruga volare?


Soundtrack: Fireworks - Animal Collective

...et je m'envais, le vent dans le cœur,
la musique caressant mon âme et votre mots dans ma tête.
Je vous emmenerais des nouveaux paysages et des nombreuses images...
Mes amis, je pars à l'aventure!

A
bientôt!

7 commenti:

Bk ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=UEhnVBeqMMw

1min e 27 sec
Così vola una tartaruga...

Mio ha detto...

Come ha detto Bk! (ho pensato lo stesso... anche tu hai nipotini??? :) )

Ci ho pensato per un po' oggi, alla soluzione di tutto intendo, e ci sto pensando ancora adesso. Forse, mi si scusi il linguaggio, il volo sta nel mandare tutto in vacca ora, subito! Se sai come si fa dimmelo per favore, perché io, a quanto pare, mica ci riesco!
La gente che riesce a rispettare gli altri ed agire senza rimorsi o senza prendere in considerazione problemi che sono altrui e altrove ha la dimensione del volo. Tartaruga, uccello, ape o UFO che sia.

Buon volo e buona settimana nel profondo blu Museum!

Roberto

desaparecida ha detto...

senti che siccome nemmeno io so la soluzione....se ci mettiamo d'accordo e tutte e 2 che nn sappiamop dove sia la via di fuga la cercassimo insieme...e vaffa tutto il resto?

mi metto le scarpe + comode che ho e cominciamo?
che dici?

Daniele Verzetti Rockpoeta ha detto...

Passa attimi da ricordare e istanti per cui sorridere.

A presto
Daniele

PS: forse è perchè possono volare anche se non se lo ricordano che le tartarughe sono così lente. Un tempo volavano e non avevano bisogno di camminare o correre e gli arti che avevano servivano solo per atterrare e decollare; potrebbe essere una teoria no? Un po' "strampalata" ma suggestiva e forse bella da credere :-)))

Ciao
Daniele

giardigno65 ha detto...

partendo da lontano ...

Squilibrato ha detto...

Nel file di un cuore malato c'è un interesse vero e proprio.

Yuki ha detto...

@Bk: fortissimo!!! Che dici, metto il turbo? ;)

@Mio: La gente che riesce a rispettare gli altri ed agire senza rimorsi o senza prendere in considerazione problemi che sono altrui e altrove ha la dimensione del volo.
Se è così, allora mi sa che non volerò mai... Invece voglio credere che il volo non sia solo questo. Voglio continuare a pensare che volare sia anche la capacità, per chi resta a combattere in trincea, di levarsi alti nel cielo con la mente, di portare il proprio spirito altrove, anche se il corpo è inchiodato in una gabbia che la vita ha costruito per lui.
Ovviamente parlo per me, in base al mio vissuto e alle situazioni che mi ritrovo a dover affrontare, mio malgrado. Tutto cambia, ovviamente, da persona a persona.
Anche se a volte vorrei davvero mandare tutto in vacca, so che non lo farò mai. Sono fatta così.
Diciamo che per ora mi concedo qualche volo temporaneo e qualche volo pindarico. ;) Buona settimana, Mio!

@desa: l'unione fa la forza, dicono. E credo che sia vero. Corro a prendere le scarpe comode!!!

@Daniele: mi piace la tua teoria! Magari potrei recuperare il ricordo del volo tramite qualche seduta ipnotica... (della serie, so' più strampalata io di te, ahahaha :D). Grazie dell'augurio, è effettivamente stato così!!!

@giardigno65: dici? Magari con una bella rincorsa je la posso fà! :D

@Squilibrato: benvenuto dalle mie parti! Dici bene, dici. È che i cuori malati sono difficili da gestire, soprattutto se non ne puoi fare a meno...