10.7.09

Io Non Ho Paura





...in una voluta di vapore acqueo lentamente ti consumi.
Dissolvi.
Scompari.

Di te non resteranno che ombre senza volto.

Rinascerai in ogni foglia, nei sassi accumulati lungo il sentiero che si snoda, tra boschi e volti, giù fino a valle e, percorrendo il fiume, giungerai al mare.

Un tunnel oscuro ti attende. Un ronzio metallico, prolungato e inquietante, scandaglierà con invadenza ciò che occhi umani non possono vedere.
Nemmeno lui riuscirà a decifrare l'immenso groviglio di pensieri e ricordi, imprevisti e probabilità che ti vivono dentro.
Quando tutto sarà finito, ricomincerai a giocare, senza passare dal via.

Solo emozioni pure sfuggono all'incantesimo dello specchio rovesciato.
Loro soltanto restano sospese nello spazio siderale, tra il reale e l'irreale.
Il cuore palpita, privo ormai di protezione, nella parola che si slancia e si fa airone, nel pensiero che si condensa e esplode, in un potente attimo in continua evoluzione.

Le emozioni viaggiano alla velocità della luce, invisibili si scontrano e si sfiorano, in un innesto infinito.
Attraverso le orecchie penetrano nella testa e di lì si irradiano in un florilegio multicolore, che dal corpo le trasferisce all'anima fino alla prossima emersione.

Una generazione ferita si rialza e si trasforma nel veicolo per la sua stessa resurrezione.
Questa, forse, di tutte le possibili, è l'unica rivoluzione.


Soundtrack: Hoppípolla - Sigur
Rós

8 commenti:

Radio Pazza ha detto...

La tua coscienza mi piace sempre di più ...
Immagina due specchi paralleli nel vuoto dello spazio oscuro, e un piccolo raggio di luce imprigionato in eterni rimbalzi, è così che l'Italia mi fa sentire ... povera patria

http://www.youtube.com/watch?v=ux8eY1J4sCs

Ishtar ha detto...

Rivoluzione è? ma a quest'ora so sono che non riesco a prendere sonno alle volte sono troppe le emozioni che si accavallano e come pesi ti si ammassano sulle spalle e ti viene da chiederti riuscirò a sopportare anche questa?
Un abbraccio mi piace questo gruppo musicale :)

Mio ha detto...

Leggendo i tuoi ultimi pensieri mi ha fatto venire la curiosità di capire il significato di emozione: Muovere Oltre. Significato racchiuso nelle tue parole, che bello. Che brava!
Oltre alla realtà, oltre ciò che è tangibile, con mano nella mano Emozione e Anima si incontrano, la Musica come testimone di un infinito e sempre nuovo sodalizio.
Ti auguro e spero che l'evoluzione, la rivoluzione e l'emozione sarà sempre tua cara e dolce compagna, anche se di tanto in tanto lascia un po' il sapore amaro.
Buona giornata Yuki!

Roberto


(scusa Yuki se "passo" a Bak mi ha fatto pensare...)
@Bak: hai ragione, mette tristezza e lascia sgomenti e indigna. Ma chi raggio di luce è come può scappare dai quegli specchi?
Non so se lui è un eroe o se sono gli altri, i tanti purtroppo, dei codardi. (in particolare non ci metto nessuno dentro perché dovrei vivere certe realtà per capire, però questo è. Almeno così penso ora.)
Per fare rivoluzioni serve un popolo, serve appartenenza. Un fine comune. Non so cosa lega gli italiani ora, forse niente.
Grazie del suggerimento audiovisivo. Buona giornata Bak!

Roberto

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grande chiosa di speranza e di verità! E grande soundtrack

diamonds ha detto...

anche tu hai visto la luce

http://ptvn.net/mp3/Peter_Gabriel_-_02_-_Solsbury_Hill.mp3

Yuki ha detto...

@Bak: è strano pensare di essere partita da una paura legata a qualcosa di personale e di aver poi planato in un volo collettivo...

Quel ragazzo mi fa venire i brividi ogni volta che lo sento parlare. Lui è oltre... E noi stiamo affondando nel cancro che ci seppellirà tutti, se non ci decidiamo a estirparlo.

@Ishtar: mia cara, è sempre un piacere trovarti dalle mie parti. Sono contenta che ti sia piaciuto il brano, è un'esplosione di gioia e incanto...

@Mio: sei troppo avanti! Non lo sapevo mica che emozione significasse Muovere Oltre.
Grazie per il bellissimo augurio, che ricambio.

@Daniele: sono felice che tu abbia apprezzato. Sai, un tempo, avevo un blog molto politicizzato, ma non ideologizzato, in cui tentavo di smuovere le coscienze e di instillare il concetto della necessità assoluta per la nostra generazione di uscire una volta per tutte dalla dicotomia comunismo-fascismo che in realtà fa gioco ai burattinai perchè trasforma il malcontento in una violenta tifoseria da stadio e riduce tutto alla solita guerra tra poveri, che tiene noi impegnati mentre i manovratori sono liberi di proseguire indisturbati nei loro armeggi...

I miei propositi sono lentamente sfumati davanti all'ottusità di gente intelligente che, dopo tante belle parole, finiva per litigare con chi era dell'opposta fazione anziché utilizzare la propria energia per elaborare proposte comuni.
E così mi sono tuffata nella poesia... Il fegato adesso mi rode un pochino meno.
Per questo non posso che ammirare il lavoro che stai portando avanti sul tuo blog. Continua così!

@diamonds: hehehe! O, almeno, ho temuto di stare per vederla... :D

jackie ha detto...

politica senza ideologizzazione..mitica yuki,hai capito qual'è il fulcro,la leva con la quale sollevare il mondo,ma se la moltitudine avesse gli occhi dove dovrebbero essere e non dietro rivolti al passato,qualcosa cambierebbe..così come per la sottoscritta,per il fatto d'essere una transgender dovrei per forza appartenere ad uno schieramento?Ma de che!?..devo dire che l'immagine primari che ho avuto leggendo questo post,era d'un esame di tomografia assiale computerizzata-il tunnel d'acciaio-ma sicuramente ho voluto interpretare con le mie immagini mentali..Ora smetto con queste elucubrazioni e ti mando un grande bacio,buona vita!your jackie:)

Yuki ha detto...

Jackie cara, dici bene! Gli occhi della maggior parte della gente sono, ahimè, rivolti al passato. Non per imparare, ma per rimanere impantanati in sterili sabbie mobili ideologiche.
Quanto all'immagine primaria... Fuochino, fuochino. Anche tu sei oltre... :D Per ora, il tunnel sembra scongiurato. Staremo a vedere...
"Le faremo sapere", com'è che dicono in questi casi?

Un abbraccione!