11.8.09

Get Back!





Parkour. Parcourir. Parcheggiarsi.

È stato tutto un sogno.
Réveille-toi! Et vite!


Rivedere la luce, i colori.
Respirare di nuovo.

Voglia di svanire, per sempre.

Un'illusione, durata migliaia di chilometri.
Mangiare a morsi l'Europa.
Emozioni low cost.
High intensity.

Un futuro immaginato, voluto, cercato.
Coccolato.

La via del ritorno, costellata di pioggia, campagna, sole, poi montagna.

Improvvisi scorci azzurro cielo.
Ma è acqua.

Ho deciso. Stavolta lo faccio.
Cosa ho da perdere?

Poi la vedo. Di nuovo.
La stessa scena.

Non posso permettere che accada.

Come potrei?
Non ha nessun altro.

Rimetto le scarpe comode in una sacca.
Annaffio la mia testa calda.
Un potente getto di rinnovata consapevolezza.

È questo il tuo destino, bellezza!

Soundtrack: Bonobo - Light Pattern

12 commenti:

Radio Pazza ha detto...

Cara Yuki, non solo perchè conosci i BONOBO sei una ragazza in gamba ...
Ti meriti un deliquio gratuito:

Partour. Parcoprir. Porchettarsi.

È andato tutto in legno.
Ratatouille-toi! En vitesse!

Ricevere il duce, gli onori.
Recitare un uovo.

Soglia da scoprire, ginestre.

Un'immersione, durata migliaia di barometri.
Nuotare a dorso l'Europa.
Le porzioni no cost.
My university.

Un paguro emarginato, vuoto, cacato.
Cioccolato.

La zia di contorno, crostata di foggia, champagne, sale, poi lasagna.

Imprecisi sorci al burro e miele.
Ma è acqua.

Ho reciso. Stravolto il carpaccio.
Cos'hai da mordere?

Poi là cedo. Lì trovo.
La spessa cena.

Non l'osso da mettere a chi vada.

Con me poterei?
Non va nessun aratro.

Rimetto le zampe al mulo e alla vacca.
Mi graffio alla festa spavalda.
Prepotente rigetto marmellata di provenza.

È desto il tuo intestino, bellezza!

Yuki ha detto...

Ahahah! Ma sei un genio!!!
(P.S. non era marmellata di provenza, ma piuttosto gallette bretoni hehehe! Che però non ho rigettato, sono ancora lì, ben visibili sulla mia panza. :D)

Devo ammettere, però, che in realtà non conosco i Bonobo... :(
Si è trattato di una delle mie piccole magie quotidiane musical-internettiane.
Cercavo un video adatto al mio stato d'animo e la parola escape mi ha portato a loro.
Sono in gamba lo stesso? :)

Radio Pazza ha detto...

Sei in gamba lo stesso!!!
Scaricati la discografia perchè sono capaci di tenerti tanta compagnia nell'mp3 con fantasia ed elettronica ... ma soprattutto pochissime parole.

A me fanno sballare (in particolare "M for Monkey")

Reverenze ed inchini

Bak

psswrd: instable

Squilibrato ha detto...

Vorrei fosse anche il mio. Svegliarmi di colpo e riuscire in questa intenzione.

Ishtar ha detto...

Ma, sinceramente preferisco limitarmi ad un ben tornata mia cara, mi sei mancata...un abbraccio sorellina :)

Ishtar ha detto...

Tesoro anche io per scegliere un video metto una parola...ci sentiamo presto, bacio notte

Yuki ha detto...

@Bak: provvederò, allora, pusher che non sei altro! ;) Ma le reverenze e gli inchini??? Mica ho fatto niente... :D
Ah, già, è vero! So' la reggggina de la radiofonia casareccia ahahahaha! [Mo' sto un attimo senza voce, ma torno, èh! Povere orecchie vostre...]

@Squilibrato: hehehe. In realtà la mia consapevolezza è solo l'inizio di una nuova, estenuante strada impervia da affrontare in salita...

@Ishtar: preferisco limitarmi ad un ben tornata mia cara, mi sei mancata.
E te pare poco??? :D Grassie, sorellina. Un abbraccio tanto forte da stritolarti! (Ma lo sai che la foto che hai scelto come avatar mi trasmette tanta allegria e gioia di vivere? Dovresti sorridere sempre così!!!)

Mio ha detto...

Ben tornata Yuki!

la fine di tutti i viaggi lascia colori, odori e visioni. Lascia sapori che talvolta non rientrano nel gusto, non solamente. Hai ragione, consapevolezza credo che sia il nome di quel sapore, perché il viaggio prima di tutto nasce in noi.
Ah il viaggio... "porca muccaccia" quando inizierò a Viaggiare? Se faccio autostop e sono nei "paraggi" mi dai uno strappo vero? :)

Buona giornata Yuki!

Roberto

Anonimo ha detto...

..oh my dear yuki,bentornata allora..delle volte s'incontra il proprio destino nel tentativo d'evitarlo-libera interpretazione da kung fu panda,ndr-così non devi bagnare la tua testa calda,sei in buona compagnia...Per il resto non devi preoccuparti,una persona,che prova ciò che ho letto sul post dedicato al tuo vicino,merita tutto il mio rispetto..Saprò aspettare,quando e come,per quando ti sentirài pronta..in fondo se non ci si capisce tra noi,chi lo farà?Un bacione ferragostano dalla tua amica jackie,miss bipolar;)

Yuki ha detto...

@Mio: grazie, caro! La fine di certi viaggi, aggiungo io, ti lascia addosso il ricordo di una persona diversa: te stesso sorridente e leggero, liberato dalle zavorre... E al ritorno l'impatto con il riflesso nello specchio è devastante. Quell'odioso non riconoscersi e le vecchie zavorre, che improvvisamente sono diventate più pesanti.
Non perché siano cambiate, ma perché per un po' hai annusato la libertà e qualcuno - te stesso - ha poi richiuso con forza il barattolo.

P.S. per l'autostop non c'è problema, basta che non ti conci da maniaco, ahahaha! Se no chi ti carica! :D:D:D:D:D SCHERZOOOOOO!

@Jackie: menomale che mi capisci, fatico a capirmi da sola, ahahaha! A volte alzo muri tanto alti che matematicamente allontano le persone, persino gli amici più cari. Forze centrifughe che si trasformano nuovamente in centripete, in un movimento estenuante e senza fine. Per questo non posso che stimare immensamente chi resta, nonostante tutto. Nonostante me.
Ti abbraccio fortissimo.

liberoPensieRoberto ha detto...

scopro che anche tu conosci la cara Ishtar.. oppure io ho conosciuto radio pazza e poi te tramite lei.. booh, blogger è una specie di famiglia allargata :)

(s'è capito che non sapevo che scrivere ma ho scritto lo stesso?)

Yuki ha detto...

@Rò: eh già! Lei aveva commentato la mia puntata di Radio Prisma sul precariato, pubblicizzando il tuo appello di qualche mese fa. Io sono venuta sul tuo blog e da lì... il resto lo sai.

Blogger si può proprio definire un villaggio globale!