22.3.08

(E)Stremo




Riprendo fiato, dopo una giornata senza sosta.
Mi muovo da ferma eppure mi sembra di aver corso le mille miglia a piedi.
Ma sono sempre ferma nello stesso punto. Scalpitante. Ansiosa e ansiogena.

Avrei bisogno di un ansiolitico, di un calmante, un palliativo.
Di un paese diverso.

A volte vorrei essere nata con una dispensa elvetica senza fondo... Potrei coltivare le mie passioni e i miei "talenti" a tempo pieno, senza sensi di colpa. Senza sentirmi da buttare via.

Il lavoro nobilita l'uomo. Ma chi l'ha inventata 'sta cazzata?

Lo so io cos'è che mi nobilita, e non è certo questo non lavoro, che ormai non svolge nemmeno la sua funzione più ovvia. Perchè tanto una casa non me la potrò mai comprare, e neanche potrei fare un secondo lavoro per provarci, come fece al tempo mio padre...
Il lavoro principale già ti toglie 2/3 abbondanti della giornata, compreso il tragitto casa-lavoro. Già è un miracolo se riesco a mangiare, bere, dormire e a fare qualcosa che sia soltanto per me e non rientri meramente nelle funzioni biologiche primarie.

Non parliamo poi delle aspirazioni/illusioni/ambizioni frustrate... Un titolo di studio che non vale neanche un quarto del tempo, dei soldi e dell'energia spesi per ottenerlo. Dice, va bè, che te frega. Ti sei fatta una cultura. Certo, se lo sapevo prima evitavo tutta 'sta fatica. E avrei già accantonato un bel gruzzoletto, se fossi andata subito a lavorare sul serio.

Poi, tanto, se avessi fatto il contrario di quello che ho fatto, non me lo sarei mai perdonato. E avrei finito per chiedermi se la mia vita non sarebbe stata migliore se quel benedetto pezzo di carta invece l'avessi preso.

Non c'è soluzione. E allora? Allora nisba. Allora attaccati al tram. Anzi, corrigli dietro, che così fai pure un po' di palestra aggràtise.

Sì. Oggi l'ho detto: sono una fallita. Quanto sono stronza.
Super esigente, perfezionista, stakanovista dei miei coglioni. E per cosa poi? Per un bel cazzo di niente.

Che poi lo so che non è vero, ma almeno fatemi sfogare. E perdonatemi, se potete.
Ma ho tanta di quella rabbia in corpo, che a volte finisco per convincermi che morirò presto. Prima o poi un embolo mi si porterà via.
E non vi grattate. Lo faccio già abbondantemente io.
Ah, quanto non mi sopporto certi giorni. Sono tutt'altro che poetica... Meglio girarmi alla larga, quando mi prende così. E mi prende praticamente 23 ore e mezzo su 24... Vi ho detto tutto.

Bè, se dopo tutto questo tornerete a leggermi, siete i miei eroi!

E adesso che cazzo mi piango! Fanculo!


Soundtrack: Dark Matter - Porcupine Tree

Inside the vehicle the cold is extreme Smoke in my throat kicks me out of my dream I try to relax but its warmer outside I fail to connect, it's a tragic divide This has become a full time career To die young would take only 21 years Gun down a school or blow up a car The media circus will make you a star Dark matter flowing out on to a tape Is only as loud as the silence it breaks Most things decay in a matter of days The product is sold the memory fades Crushed like a rose In the river flow I am I know


(Steven Wilson)

P.S. Amo quest'uomo... Fragile e forte. Timido e passionale. Pieno di paura e coraggio. Una contraddizione in termini. Come me. E questo brano ci sta da Dio, anche se mi fa venire le lacrime agli occhi, accidenti a lui...

free music

28 commenti:

Roberto Miorelli ha detto...

"Super esigente, perfezionista, stakanovista dei miei coglioni. E per cosa poi? Per un bel cazzo di niente."
Beh la risposta te la sei data già te:
"Mi muovo da ferma eppure mi sembra di aver corso le mille miglia a piedi"
Se ti muovi qualcosa raggiungi sempre, che non ti basta mai lo capisco anch'io, il cheto vivere non mi appartiene.
Non voglio essere volgare ma altrimenti non rende, se lo ritieni volgare per questo blog cancellalo DAVVERO, un carissimo amico alla mia affermazione dialettale in in contesto simile: "... me par de darme pache sui coioni!" (mi sembra di darmi botto sui coglioni). Risposta: "... sì ma a smartelarli i deventa pù grosi!" (si ma a prenderli a martellate diventano più grossi).
Tutto torna, la cultura che hai assimilato, quello che stai seminando ora, quello che hai fatto in passando. Tutto torna te ne accorgerai positivamente quando ti verrà presentato il conto, ed il conto lo paghiamo tutti!
Sempre avanti Museum, qualche volta una pausa per tirare il fiato mai indietro altrimenti tutto sarebbe stato inutile!
Una grossa, gentile, vituale spinta per te da un altro stackanovista fallito! A presto,

Roberto

PS: ci tengo, se la parte volgare non la ritieni opportuna cancella il post

fabio r. ha detto...

littrae non dant panem, qui ci chiedono sempre di più il circensem invece...
Non ti preoccupare, non sei sola! Tutta la squadra dei letterati è - chi più chi meno - sottoimpiegata (se non disoccupata), mentre velineattoruncoligrandifratelli imperano.
E' la fine dell'impero. una volta ancora. Speriamo solo (come diceva Kavafis) che vengano i barbari..
Malgrè tutto auguri anima bella!

acquachiara ha detto...

La teoria dice che no bisognerebbe mai tirare le somme dato che i conti non quadrano mai :-)
Questa bella società è riuscita a fare dell'essere umano una macchina produttiva e poco pensante, peccato che la maggior produzione che abbiamo è praticamente l'immondizia :-(
Non te la prendere, la rabbia può essere una leva che scardina le montagne, siamo solo noi che possiamo renderla costruttiva invece che distruttiva :-)
un abbraccio sincero

Gianluca ha detto...

Tornerò a leggerti..sono un eroe? :-)
buona Pasqua e tanti auguri :-)

g

Prescia ha detto...

mai più voglio sentirti dire quella frase...se non per ammettere a te stessa che hai sbagliato e che era solo un momento...
ma in questo momento di sconforto urla, piangi, canta e balla...e dopo con il mascara sbavato e le lacrime sporche di nero...ricomincia a sorridere e a lottare...
perchè non si fallisce mai fino a quando si ha la forzaq di respirare e guardare avanti...
un abbraccio...
:)

MusEum ha detto...

@roberto: volgare? Allora dovrei cancellare anche 1/4 del mio post :D
No, anzi, mi ha fatto sorridere il siparietto dialettale... E la spinta me la prendo tutta! Ne ho proprio bisogno.

Che poi, detto tra noi, dovremmo piuttosto dire... stakanovisti falliti a chi?
Casomai sono i burattinai che occupano la stanza dei bottoni e i loro scagnozzi/amici/imbucati/portaborse a essere degli scansafatiche realizzati...
Il mondo gira alla rovescia, o siamo noi a camminare a testa in giù?

@fabio: sai che facevo la tua stessa riflessione un paio di giorni fa a mio padre? Della serie invece di studià, in un paese come il nostro è più redditizio imparare a sculettare o a darla via, ahahahaha! Peccato che dovrebbero prima lobotomizzarmi...

@acquachiara: hai proprio ragione! Su tutto. E devo imparare anche io a smaltire meglio le scorie radioattive della mia rabbia... Chissà che non riesca a ricavarne una volta ancora dell'energia rinnovabile ;)

@gianluca: OH YES! YOU ARE ALL MY HEROES!!!!

@prescia: grassie, cara... Bè sì, sono sfoghi che poi passano... e tornano... e ripassano... e ritornano...
Però sì, la ricetta piantarello e ballo sfrenato liberatorio devo dire che finora ha sempre funzionato. Come si fa a non ridere guardandosi zompettare isterica come un adolescente al ritmo di musica punk inkazzata, cantando a squarciagola davanti allo specchio, con buona pace dei vicini? :D


Vi abbraccio tutti e ricambio con affetto gli auguri!
Chissà che dentro l'uovo non trovi una bella schedina vincente del Superenalotto... Domani a quest'ora potrei essere già alle Bahamas a scrivervi una cartolina :D

digito ergo sum ha detto...

Facciamo che tu hai tutto il diritto di dire e pensare tutto quello che vuoi. Attenta, però... quando dico "tutto", intendo tutto. Chiaro, no?

Facciamo anche che, per chi ti "conosce" (leggasi: per chi, leggendo quello che scrivi, in qualche modo, anche solo per mezzo millesimo di secondo, riesce a capire davvero cosa sei) viene ben spontaneo mandarti affettuosamente a cagare, quando dici certe cazzate.

Poiché chi ti vuole bene non ci gode mica a dirti cete cose, facciamo che te la smetti di costringerci a dirtele, ok?

Letto così, mi sembra quasi un buon compromesso. Promesso?

Ti abbraccio e ti auguro buona Pasqua. E ti abbraccio. E ti auguro buona Pasqua.

MusEum ha detto...

Digitinoooooooooooooo!!!!!!
Facciamo che dopo tutta 'sta magnata pasquale, direi che posso tranquillamente cogliere il tuo affettuoso invito... :D

E naturalmente ricambio il tuo abbraccio con un abbraccione e faccio tantissimi auguri di Buona Pasqua anche a te!
Che nell'uovo tu possa trovare quello che desideri!

AndreA ha detto...

Credo capiti spesso, al giorno d'oggi un momento come quello che ti ha spinto a scrivere il post;
anche se non ti conosco tanto non credo che Tu sia fallita!!
Ma quando mai!!! :-)

Spero che tutto sia passato!!
magari il cioccolato può aver aiutato in questo...

Auguri di Buona Pasqua!! ;-)

MusEum ha detto...

@andrea: fallita? Economicamente non ho dubbi :D
Per il resto, sì capita spesso ahimè... Ed è uno stato altalentante... Oggi per esempio si ricomincia a darci dentro, ma il retrogusto del non avere ancora niente in mano resta sempre.

E la cioccolata... Bè, direi che il mio stomaco che chiede pietà basti da solo a testimoniare l'abuso degli ultimi giorni :D

Auguri, in ritardo...

Bk ha detto...

Finalmente...
Un pò di... te (non so neanche il tuo nome...).
Fai bene a tirar fuori in maniera diretta quello che senti.
Lo scambio è più diretto.
Per quanto sia cmq bello quando scrivi poesie...
Benvenuta...

MusEum ha detto...

@bk: caro bk, grazie per quello che mi scrivi. Tengo a dire a tutti voi un cosa. E cioè che il motivo per cui riesco a dire certe cose qui - seppur mi costi molto anche questo, per via del mio carattere - è proprio il fatto che non vi siano nè la mia foto né il mio nome...

C'è la mia anima. E questo per me è quello che conta. Capisco perfettamente che in chi legge la voglia di associare alle parole anche un nome e un volto sia forte. Ma se non lo faccio non è per nessun altro motivo se non che facendolo so che automaticamente mi autocensurerei. E la mia autocensura sarebbe troppo limitante per la libera espressione dei miei pensieri.

Perciò mi scuso tanto con voi per questo mio non volervi mostrare altro di me. E ancora di più vi ringrazio per la pazienza che avete di leggermi comunque...

E in fondo so, che mi conosce o mi ha conosciuto davvero, saprà riconoscermi in ogni caso... :D
E so anche che voi, probabilmente, conoscete di me molte più cose di chi mi frequenta o mi ha frequentato nella vita "reale"...

2pa ha detto...

ti rispondo con una canzone che già so conosci a memoria, e magari la cantavi a squarciagola davanti allo specchio, con buona pace dei vicini! (e dei loro timpani)

...il tuo diploma in fallimento è una laurea per reagire!!!!!
sai finger bene ma so che hai
FAAAAAMEEEEE

su con le orecchie e dopo aver pianto fai vedere la faccia + bella che hai al mondo intero! anche se noi internauti non possiamo farlo, ma magari qualcuno di Roma intercetterà un viso sorridente in questi giorni e magari potesti esser tu (x quel qualcuno: falle una foto e poi mostracela!!!)

in culo alla balena, con tutte le forze!

a plus

MusEum ha detto...

@2pa: mi sto per commuovere... Anzi no! Leva il "mi sto"! Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
E al bel brano che citi, aggiungo, parafrasandola, una citazione dai miei amati Cure:

I try to laugh about it
Cover it all up with lies
I try and
Laugh about it
Hiding the tears in my eyes
'cause GIRLS DON'T CRY...


E al tuo augurio rispondo: MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Ce la metterò tutta!

dressel1981 ha detto...

sottoscrivo quanto detto sopra e, in più, il fatto che tu abbia messo la locandina di persepolis la dice lunga su quanto te ne intendi

MusEum ha detto...

Grassie cara... :D
Anzi, a questo punto colgo l'occasione per consigliarti vivamente Juno... La protagonista mi ha fatto pensare moltissimo a te! Vedere per credere! C'è in particolare un passaggio del film che mi ha ricordato te, una scena ambientata nella scuola... E poi qualcosa che ha a che fare con Magritte... Non dico altro per non rovinarti la sorpresa...

2pa ha detto...

piangi urla sfogati scalcia corri ridi...fai tutto quel che ti senti di fare!
però poi in piedi, muso alto, guarda negli occhi il nemico e combattilo!
in caso di pausa consiglio il muller mix ma quello al cocco con le palline di cioccolato, una cosa veramente GODURIOSA!!
mucha mierda
(ps: ho appena scaricato persepolis grazie a tutti i vostri consigli, vediamo un po' com'è...)

MusEum ha detto...

@2pa: accetto volentieri il consiglio mangereccio! Gli altri già li metto in pratica :D
A proposito di Persepolis, se ti piace, ti consiglio la visione in sala. Non per altro, ma per godertelo meglio... Certi film, soprattutto di animazione, se possibile vanno visti sul grande schermo per apprezzarli appieno. E, ovviamente, ti consiglio anche Juno!

2pa ha detto...

juno...
ti dirò, la storia mi sfagiola, ma tutto quel bailamme che ha tirato su l'orca umana (leggi: giuliano ferrara) sul fatto che questo sia un film anti abortista etc etc...mi ha fatto venire su qualche pregiuizio!
ecco, l'aborto: un bel tema su cui postare un commento o una riflessione, posto e considerato che chiunque è contro l'aborto, ma posto e considerato anche che mi sembra una violenza sbandierare questi temi x andare al potere e godere di tutte le immunità del mondo e arricchirsi, come anche il fatto che parlino persone che on avranno mai a che fare neanche lontanamente con questo tema, cioè noi maschietti, e in particolare 2 che col sesso in generale penso abbiano problemi grossi (o comunque non ne hanno proprio a che fare): sempre il trichecone e il mondo clericale - vaticano!
...che schifo...
stai un po' meglio?!
nb: x il muller mix, se vuoi...al conad oggi cominciano le offerte, e l'adorato yogurt viene via a 59 cents :):):)

daniela ha detto...

Penso che tutti prima o poi si sono detti le cose che ti stai dicendo tu.
Io per prima. Ma da quando ragiono pensando che le cose non accadono a caso, e che ogni cosa ha un senso importante per ogni vita, ho imparato a non lamentarmi più.
Io non ci credo che il lavoro non si trova perchè la società fa schifo,etc etc. Certo che le condizioni non sono le migliori, ma quando si apre qualcosa dentro si apre SEMPRE qualcosa anche fuori.
Tutto dipende da noi, e prendersi la responsabilità di ciò che ci accade è l'unico modo per vivere una vita piena e degna. Non è facile, ma con gli strumenti giusti ce la si fa. :-)

MusEum ha detto...

@2pa: lascialo pèrde ar trichechone malefico! E vatti a vedere il film! Grandissima sceneggiatrice, Diablo Cody! Coi controcazzi, proprio! :D Le strumentalizzazioni sono proprio uno schifo... Accidenti agli sciacalli!

Va già molto meglio, grazie... Meno male! :D
E quanto all'offerta... Mmm, mo' ci faccio un pensierino!

@daniela: in realtà nel post lo dico che è solo uno sfogo e che razionalmente so che non è così che stanno le cose. Ma ho un bisogno fisico anche di lamentarmi, sfogarmi, tirare giù tutti i santi (in senso metaforico, si intende) e purificarmi dal veleno... Sai la catarsi?

E quanto alle responsabilità me ne prendo ogni minuto, ma talmente tante che poi la misura si colma e devo spurgarmi dalle scorie radioattive. Soprattutto quando, nonostante tutto, la ruota si ostina a non voler girare nel verso giusto...

Io per prima detesto chi si lamenta sempre e attende che la vita migliori per cause esterne. E da sempre lotto ogni singolo giorno per costruirmi da sola la mia felicità, senza chiedere niente a nessuno... Solo che ogni tanto esaurisco le mie scorte di pazienza e va a finire che mi stufo di dover aspettare sempre...

Anche se è poi proprio questa attesa scalpitante a produrre i suoi migliori frutti...
Ed è grazie al dolore che si partoriscono le montagne più maestose...

E su questo, alla fine, siamo tutti d'accordo... :)

2pa ha detto...

...se sei come diablo cody ti sposo!!!

MusEum ha detto...

@2pa: ahahahahaha! No, non c'entro 'na mazza! :D

2pa ha detto...

peccato...speravo fossi una stangona tutta tatuata!! :)
guarderò il film e poi ti dirò ;)

acquachiara ha detto...

"C'è la mia anima. E questo per me è quello che conta."

Tra i tanti difetti di questo mezzo c'è un grande pregio se lo si sa cogliere, è quello di poter colloquiare con altre anime, ovvero dialogare senza il pregiudizio creato dai sensi fisici, solo pensieri ed emozioni.
Pochissimi sanno veramente chi sono, ma non dimentico mai di sottolineare che sono acquachiara (un nome femminile per un uomo) non è un vezzo ma il desiderio di non perdermi la possibilità di essere solo pensiero, dove ognuno può valutare solo il valore di quello.
Saggiezza popolare giustamente dice che l'abito non fa il monaco e qui non c'è assolutamente abito, ma non pensare che le emozioni e i sentimenti non si trasmettano, anzi sono più chiari e puliti per chi legge attentamente tra le righe :-)

MusEum ha detto...

@2pa: niente di più lontano... I tatuaggi non me li farei mai... Mi spaventa l'idea di appiccicarmi un marchio addosso per la vita... Però mi piace vederli addosso agli altri, quando non sono eccessivi...

Il film ti piacerà sicuramente. Ne sono sicura.

@acquachiara: hai colto in pieno l'anima di questo blog, nato proprio per essere vicina nell'anima a persone a me affini, che nella vita di tutti giorni non avrei per varie circostanze la possibilità e il privilegio di frequentare... E mi affascina sempre di più questo scambio così intenso, seppur mediato da una macchina... Una cosa che va al di là della mia stessa immaginazione...

haikel.bak@gmail.com ha detto...

Scusa se sono sparito ma sto attraversando un periodo introspettivo ...
A quanto vedo i nervi riaffiorano attraverso la pelle eh?
Molti commenti sono condivisibili, ma scrivo solo per essere anch'io un eroe del tuo blog ... hehehehehe.
NOOOO, NON E' VEROOOOOO!
E' sempre bello leggerti, ci spari in faccia i nostri drammi in comune e ci fai sentire meno soli.
Figo sto pezzo dei Porcupine Tree, non lo conoscevo.
Io ti faccio una domanda: Se veramente vincessi la lotteria, invece di andartene alle bahamas ti metteresti li' a cambiare il mondo invece di fuggire?
Famme sape'
Ciao

O<-<

MusEum ha detto...

@bak: ti posso abbracciare??? (virtualmente, si intende :D)
Mi hai detto una cosa che solo una persona nella mia vita mi ha mai detto... Una persona che considererò sempre il mio Mentore, per quanto brevemente i miei passi sconnessi hanno incontrato i suoi.
Ed è stato quello che ancora oggi mi dà la forza di continuare a scrivere, anche se ora lo faccio su un blog...
Non mi fermerò, se è questo che vuoi sapere... Dovrebbero prima ammazzarmi. Anche se spesso, lo faccio da sola... :D

Cambiare il mondo, dici? Non credo di poter ambire a tanto... Ma portare qualcuno in più dalla mia parte, quello sì. Credo che possa farlo...

I Porcupine Tree sono un puro godimento, fisico ed emotivo... Ti consiglio di andare a un loro live... Finora ho avuto due occasioni per farlo e sicuramente farò in modo che ce ne sia una terza... E poi io faccio il tifo per i frontman timidi e con gli occhiali! Che groove e che passione!