31.1.08

Lacrime Egoiste...

A V.

Stai per spiccare il volo verso la tua nuova vita e gioisco nel vederti aprire le braccia al cielo, mentre sorridi al tuo avvenire.

Stai per realizzare il tuo sogno, quello che aspettavi da sempre. Molta strada ti aspetta e già ti vedo camminare...

Inutile fingere di non pensarci. Mancano solo tre giorni. Più di 600 chilometri stanno per dividerci.

Lacrime egoiste premono contro le mie pupille. Le ricaccio indietro. Voglio essere felice per te, senza ombre a rovinare questo momento. Il TUO momento.

Ho scelto i Depeche Mode per accompagnare questo post. E tu sai che non è un caso...

Ricordi quella magica notte di luglio? Il concerto che avevamo atteso per anni? Immerse tra la folla accaldata a saltare e cantare tutta l'anima che avevamo in corpo. Chiudevo gli occhi e lasciavo che la nostra musica preferita pervadesse ogni mio atomo... Un fremito, una scossa adrenalinica percorreva tutto il mio corpo, passando attraverso le orecchie, la pancia, le gambe, i miei piedi... E sapevo che tu stavi provando quello che provavo io. In quel momento eravamo più unite che mai... Speciali. Due anime innamorate della musica, a occhi chiusi, sotto lo stesso cielo.

Ricordo la sera del 31 dicembre 2006. Mancavano poche ore a Capodanno. Ricordo che quel giorno avevo lavorato in un supermercato del mio quartiere. Sostituivo per tre giorni la signora delle olive. Il caporeparto dell'ortofrutta alle cinque e mezza mi ha graziato e mi ha mandato a casa. Sono corsa nello spogliatoio a cambiarmi. Via il camice bianco, pieno di macchie, via i guanti bianchi di gomma... Ho deciso di andare a casa a piedi. Immersa in un'atmosfera surreale. Tra scoppi di petardi, negozi chiusi, strade semi deserte e luci natalizie a "rallegrare" le squallide strade di periferia.

A metà strada mi hai telefonato. In perfetto sincronismo mi hai detto che eri in macchina e stavi per arrivare sotto casa mia. Un'altra sorpresa delle tue. Affretto il passo e arriviamo quasi simultaneamente. Mi allunghi un pacchetto. Sei raggiante.

Ti guardo incredula. Lo apro...



Quel cofanetto dei Depeche è ancora incellofanato. Come il live che ti avevo regalato qualche mese prima per il tuo compleanno.



La promessa era che li avremmo visti insieme. Finora non ce n'è stata occasione.

E allora spero che tra le cose che porterai a Milano ci sia anche quel cofanetto. Prima di quanto pensi verrò a trovarti ed è la prima cosa che dobbiamo fare insieme...

Ti voglio un mondo di bene, Flyetta mia!

Questa canzone è per te... Che tu possa trovare quello che stai cercando.

Soundtrack: Higher Love - Depeche Mode


Last Minute Emotions... Aggiornato il 2 febbraio 2008 alle ore 23:15

È arrivato il momento... Mancano poche ore, ormai, alla tua partenza...

Un nodo mi stringe la gola...

Ieri ci siamo salutate col sorriso sulle labbra, dopo aver sparato cazzate e averla buttata in caciara come al solito...

È stato merito tuo, se non sono scappata dalla tua macchina per non farti vedere le mie lacrime. Se mi hai trattenuto, asciugato la guancia e fatto ridere come solo tu sai fare.

Siamo rimaste a parlare a lungo... E le nostre anime si sono parlate ancora una volta.

Sono stata felice di averti vista, ancora, prima della tua partenza.

È stato bello. Io e te. Sole. A scambiarci di nuovo paure e speranze, senza timore di essere giudicate...

Questa è per me la vera Amicizia. Quando sei libero di aprirti totalmente con una persona senza sentire il bisogno di alzare le difese... Perchè sai che l'altra persona ti legge dentro e non ti giudica, ma soffre e gioisce insieme a te, quale che sia il suo stato d'animo.

E allora, grazie, amica mia. Grazie perchè hai condiviso con me ancora una volta la tua vita. E perchè, nonostante il dolore per l'imminente distanza fisica che sta per insinuarsi tra di noi, ora sono serena...

Condivido ogni momento di più la tua scelta e con tutta me stessa l'appoggio...

L'eco delle nostre risate accompagnerà queste giornate, in attesa del nostro prossimo incontro.

Coraggio, amica mia. Metticela tutta! E quando avrai bisogno di un posto da chiamare casa, io sarò sempre qui per te...

Buon viaggio...

9 commenti:

angelo ha detto...

Quando si allontana un'amica a volte è più doloroso di quando finisce un amore. Si, lì c'è rabbia e frustrazione, ma anche voglia di ripartire, mentre quando l'amica se ne va rimane soltanto un grande senso di vuoto.

Non so cosa dire, se non che nessuna separazione è definitiva, e spesso le strade della vita ritornano convergenti.

D'altra parte non è giusto per nessuno fermarsi: siamo uccelli e dobbiamo volare, almeno finché ne abbiamo l'energia.

Le tue lacrime non sono egoiste, almeno, io non le vedo in questo modo. Esprimono la tua mancanza, il dolore quello che perdi, ma se non ci fossero lacrime non ci sarebbe neanche questo bellissimo sentimento di amicizia, e se non fossero espresse rimarrebbero dentro di te e non darebbero mai frutto.

Pensa a quando vi rincontrerete, a quante cose nuove avrete da raccontarvi, al modo in cui le esperienze la faranno crescere nella persona nuova che ti troverai davanti!

Come sempre scrivi splendidamente, mi sembra di essere stato con voi a quel concerto...

MusEum ha detto...

Grazie, Angelo. Veramente.

Trovare commenti così sentiti e sinceri è una gioia per me...

Le tue parole toccano sempre i tasti giusti e scaldano il cuore. E in questo momento ne ho davvero un gran bisogno...

Grazie ancora. Di cuore.

dressel1981 ha detto...

glielo auguro anch'io, davvero.

MusEum ha detto...

:)

krepa ha detto...

belle parole e poi..io credo che l'amicizia sia la cosa più vera, bella e duratura che possa esserci per cui...ti capisco

daniela ha detto...

Io non credo che siano lacrime egoiste. Il resto del post non lo è affatto.
A volte le separazioni sono necessarie, si condivide la presenza ma anche l'assenza, e un'amicizia non è di certo rovinata da qualche chilometro.
Quello che vedo io è un bellissimo post scritto in nome di un sentimento vero e forte, e parole così belle che prefigurano un'amicizia in crescita.
E magari qualcosa di nuovo a riempire il vuoto che si è creato. ;-)

MusEum ha detto...

Grazie, Krepa.

Grazie anche a te, Dani.

FLY ha detto...

Cara mia...da un internet point milanese commento in fretta il tuo post...
Prima cosa,il dvd ancora incartato l'ho portato con me,è qui che ti aspetta.
Seconda cosa,anche io son stata contenta di vederci sole solette,perchè le tue parole mi hanno dato una spinta che nemmeno immagini.Come ti ho già detto,il nostro rapporto può solo crescere e diventare ancora piu'bello e pieno di adesso.
Terza cosa,ti voglio un bene dell'anima(in quanto anima sorella eheheheheh)
Scappo Nattina mia perchè devo uscire...ti abbraccio forte!!!!
Flyyyyyyyy!!!

P.S. Cari commentatori,vi ringrazio anche io :)

MusEum ha detto...

Che bello trovare il tuo commento...

Che dirti... Se non che sono fiera e orgogliosa di te e che non vedo l'ora di rivederti!

Ti abbraccio fortissimo!
Natty.