13.8.09

The B Side





Saggia e Riluttante.
Sedute al buio.
Schiena contro schiena.

S: Dovresti combinare qualcosa.
R: Lo so.
S: Ti sei accorta che ti stai nascondendo dietro ai tuoi problemi?
R: Non ho mai voluto che diventassero un alibi...
S: Invece lo sono.
R: Dove sono finiti tutti gli altri?
S: Chiediti piuttosto dove sei finita tu.
R: Ma quando riuscirò a ricominciare?
S: Quando smetterai di fare dell'inazione la tua falsa consolazione.
R: Eppure ho così tante cose da fare! È che non mi so organizzare.
S: Ti sei persa dentro la tua stessa oscurità. Devi ritrovare la chiave.
R: Ne avevo fatto una copia, per i momenti difficili. Dov'è andata a finire?
S: L'avrai lanciata in mare, quando eri sicura di potercela fare.
R: È troppo tardi per andarla a recuperare?
S: Quella chiave, ormai, è persa. Evaporata. Andata. Te ne serve una nuova.
R: Non mi ricordo più come si fanno, le chiavi.
S: Rimettiti a studiare. Osserva gli altri. Fanne tesoro. Il modo lo trovi.
R: Non ce la faccio! Ho perso ogni stimolo.
S: Muovi il culo, invece di fissare sempre davanti a te.
R: Ma è pesante!
S: Meglio. Più pesante è, più grande sarà il tuo slancio.
R: Non potresti darmi una mano?
S: Ma io lo sto già facendo!


È per il bene che ti voglio,
se mi aggrappo a quello scoglio!
Ti chiedo, non lasciarmi andare,
perché io ti voglio amare...
Vita!

Soundtrack: System Of A Down - Spiders

7 commenti:

desaparecida ha detto...

ops....qlcuno mi ha letta dentro!


:)

Mio ha detto...

Sì, c'è lo stimolo che forse non si vuol sentire, c'é la paura che ti fa pensare di non potercela fare, ci sono mille domande senza risposta. Un passo e poi il vuoto sapendo che non si sa.

Sai credo che nella vita i bivi siano sempre presenti, solo che più si rimane sulla gia maestra meno si vedono le campagne, i monti e il mare... quelli che dicevi tu nello scorso post esistono anche in noi.
La prima a destra o a sinistra non importa, se non trovi senso vietato, se posso, buttati. Qualcosa sicuramente cambierà, non è detto in meglio. Ma non credo che sia un criterio per basare le scelte, almeno ora che si può sciegliere.

Museum tu se vuoi puoi tutto, te lo dice uno che non capisce niente se non questo. Ognuno è il proprio limite, ultimamente su quel limite vivacchio riluttantemente quindi sono la persona meno adatta per dire tutto ciò che ho scritto, ma è quello che penso di e per te.


Museum: Get Up! Close to the Edge, round by the Corner!

A presto Museum e buon week-end!


Roberto

Bk ha detto...

E tu saresti R o S?
Ma in fondo lo siamo tutti a turno...
soprattutto si è saggi con la vita altrui e riluttanti con la propria.
baci baci Bk

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

A volte la riluttanza nasce da una resa per tutte quelle volte che rialzandoti, in passato, la sorte e/o certe conoscenze ti hanno ributtato a terra senza neanche darti il tempo di essere in piedi.

Bella la canzone di System Of A Down. Ottima scelta. Come sermpre del resto.

Yuki ha detto...

@desa: :) :) :)

@Mio: troppo buono, te lo ripeto sempre! :D Grazie davvero per la botta di autostima!!! Che dici, allora, ci si rialza tutti insieme? :D

@Bk: ambedue entrambe! Com'era? Ah, sì: Duale, Anormale... Menomale! ;).

@Daniele: eh già. Ci hai preso in pieno. Aggiungo che a volte siamo proprio noi stessi a negarci il tempo di essere in piedi... Ah, dannato specchio!

liberoPensieRoberto ha detto...

Ed io ti rispondo così:

http://liberopensieroberto.blogspot.com/2009/04/dialogo-incerto-fra-un-uomo-ed-uno.html

http://liberopensieroberto.blogspot.com/2009/01/dialogo-sulla-normalit-fra-due-pupazzi.html

Yuki ha detto...

@Rò: anche tu affetto da personalità multiple? Appena ho un attimo, passerò a leggere i tuoi deliri! :D