10.12.09

Irresistibile Scioglievolezza





Non riesco ancora a venirne a capo, credimi. Li guardo e penso... ma guarda come sono belli. Come vorrei... Ma perché noi non... Sembra impossibile.

Lo credo bene. È come paragonare le carte scoperte agli arcani.

Mi chiedo dove abbia sbagliato, perché la luna sia nata storta.

Non è lei ad essere nata storta, sei tu che ogni tanto ti svegli con la luna storta. Pensaci.

E certo. Voglio vedere te... E poi ci manca solo lei, e la sua voglia di parlare a tutti i costi.

Il tuo broncio non le interessa?

Macché. Banalità, sciorinate insieme al caffellatte. Più dure da mandar giù persino dei biscotti integrali.

Osservati. Cos'è che ti manca, secondo te?

Leggerezza. Irresistibile scioglievolezza.

Guardi troppa pubblicità!

Già. La pubblicità è l'anima del commercio. No, de li mejo mortacci tua, come scriveva qualcuno...

Però, se ci rifletti, la pubblicità ti prepara alla vita in modo molto efficace.

Cioè? Spiegati meglio.

Ti abitua al "guardare ma non toccare".

Non mi pare proprio, anzi! Fanno di tutto per spingerti a comprare per poter finalmente toccare.

Sì, ma non sarà mai la stessa cosa che hai provato nel guardare la pubblicità. Metterai mano al portafoglio e tutto quello che avrai sarà solo un pallido surrogato di quello che hai sempre sognato.

E allora perché certe persone sembrano riuscire a godersi la vita succhiandola fino al midollo? Come ci riescono?

È la loro natura. Sono spontanei.

Ovvero? Nessun condizionamento? Sociologico, familiare, genetico? Nulla?

Anche. Ma, vedi, se nasci rotondo non puoi diventare quadrato, diceva qualcun altro.

Eh no! Non puoi cavartela così. In fondo, voglio ancora credere nella trasformazione. Fatti non fummo per viver come rocce, ma per venir plasmati dalla furia silente delle acque!

E questa da dove l'hai tirata fuori?

Mi è venuta così, di estro.

Di estrò-geni, vorrai dire.

Ah ah ah. Molto divertente.

Hai mai pensato di scrivere i tuoi sogni al risveglio?

Eh, magari. Non ne ricordo uno!

Fa' uno sforzo. Pensa che Pauli è riuscito persino a sognare l'Orologio del Mondo!

Seeee. Io al massimo posso sognare il mio vecchio orologio scassato.

Ecco. Comincia da lì, allora. E plasma il tuo Tempo, una volta per tutte!


YUKI, AKA PRISMA TBFKA MUSEUM


Soundtrack: Libertad - Manu Chao

Oh libertad! Divina libertad!
Quiero salir, y no me abren la puerta (2x)

Cuando tu te vas
Cuando tu te vas
Te llevas mi sangre
Corriendo detras (2x)

Oh libertad! Divina libertad!
Quiero salir, y no me abren la puerta

Por ti, trasnocho y madrugo
Por ti, yo me acuesto tarde (2x)

Oh libertad! Divina libertad!
Quiero salir, y no me abren la puerta (2x)

Cuando tu te vas
Cuando tu te vas
Te llevas mi sangre
Corriendo detras (2x)

Vivir sin ti, es vivir muriendo
Vivir así no lo recomiendo
Sigue así yo sigo insistiendo
Vivir sin ti, es morir queriendo

Cantar pa ti es clavarme espinas
Ese dolor se te contamina
Será mi voz que ya desafina
Cantar pa ti es clavarme espinas

Mis ojeras son tus noches
Mis ojeras mi manera
Mi soledad es mi manera de darme a la borrachera

Vivir sin ti, es vivir muriendo
Vivir así no lo recomiendo
Sigue así yo sigo insistiendo
Vivir sin ti, es morir queriendo.

Cantar pa ti es mi dexedrina
Te pone más que la cocaina
Que te desvela por la matina
Cantar pa ti es clavarme espinas

Oh libertad! Divina libertad!
Quiero salir, y no me abren la puerta (2x)

Cuando tu te vas
Cuando tu te vas
Te llevas mi sangre
Corriendo detras(2x)

6 commenti:

Radio Pazza ha detto...

Lo vedi che quando entri in una dimensione dialogica ti dai buoni consigli? Magari stanotte sogni Platone che ti da i numeri giusti ... ;-D
Abbasso i simulacri e la seduzione pubblicitaria, io la vita LA VOGLIO TOCCAREEEEEE!!!
Povero Baudrillard ... povero visionario.

Bak

Ps. Hai notato come invece di "Pennetta" per le connessioni internet ora si dica "Chiavetta"? Le testimonial sono tutte donne di spettacolo (Claudia Gerini, Belen Rodriguez, Vanessa Encontrada) che non fanno altro che ripetere chiavettachiavettachiavettachiavettachiavettachiavettachiavettachiavetta...

Yuki aka Prisma ha detto...

Lo sapevo che avresti gradito il mio ennesimo delirio, AHAHAHA!

Abbasso i simulacri e la seduzione pubblicitaria, io la vita LA VOGLIO TOCCAREEEEEE!!!

Così te vòjo, fratè!!!
Ti si vuole bene, lo sai sì? Basta che ce lo sai. :D :D :D

EDDÀJEEEEEEEEEEEEEEE!

ps. Abbasso le chiavette!

JAENADA ha detto...

I dialoghi con se stessi aiutano nell'improbo percorso che ci conduce a divenire ciò che siamo ("Diventa ciò ch sei" - Nietzsche),ma sono anche il primo sintomo della sopraggiungente follia.Auguri. :)

Yuki aka Prisma ha detto...

Ciao Jaenada! Benvenuto nella mia isoletta! Ehehehe, "sopraggiungente" follia, èh? :D
In realtà direi che ormai è galoppante, visti i miei precedenti bloggherecci, ahahaha! Ne sanno qualcosa i "santi" (o "folli") che continuano a leggere i miei deliri, hehehehe!

Grazie della visita! E a presto, spero! :)

Mio ha detto...

Ancora con 'sta storia della pesantezza, sai che sai essere davvero pesante!!! :)
No, non lo sei. Sei irresistibilmente solamente!

A sopra (dai che ce la fo... meglio tardi che mai :) )

Roberto

Yuki aka Prisma ha detto...

Hihihihi! :) 'u sacc', 'u sacc'... Song' pesante assaje... :)

ps. meriti davvero una medaglia al valore per la solerzia con la quale lasci i tuoi commenti. Grazieeeeeeeee!