30.4.09

Radio... Estensioni!



La droga è per alcuni un potente anestetico, per altri un ineguagliabile amplificatore di emozioni.
Su una cosa non c'è alcun dubbio: una volta assunta la prima dose, non se ne può più fare a meno... E così ci si ritrova a stare a rota, senza nemmeno averlo preventivato.
Alcuni si stordiscono di canne, altri abusano di alcol, sigarette e caffè, altri ancora di pasticche e polverine varie.
Io sono troppo noiosa per fare anche solo una di queste cose. Eppure sto a rota. E di brutto anche.
Qual è la mia droga, apparte la musica? Il suo naturale corollario.
Eh già, avete indovinato. Fare radiooooooo!
(Bak e Grex, vi fischiano le orecchie???)

Peccato che il tempo a disposizione nell'arco di 24 ore è quello che è, e mentre fantastico di nuove psico-radio-estensioni su cui riversare le mie pulsioni ciarliero-creative represse dalla grama vita, quella gran bastarda, mi ritrovo a fare i conti col fatto che manca poco alla dichiarazione dei redditi del 2008 (ma quali???) e le varie incombenze collegate mi assalgono di giorno in giorno, a tradimento.
Detesto la burocrazia, detesto carte e cartacce e invece mi ritrovo sommersa di fogli e fogliacci, polvere e scartoffie che, ahimé, non ho mai sistemato. Ci ho provato, lo giuro, a dare una parvenza di ordine a tutto questo ciarpame, ma niente. L'hanno sempre vinta loro. Il caos regna sovrano.
Sto per impazzire, desidero ardentemente una macchina distruggi documenti grande quanto la mia stanza. E vorrei che ingoiasse tutto in un sol boccone! Puf. Niente più scartoffie e tutti felici come prima.

Quando ascoltai per la prima volta questo pezzo dei Subsonica era l'estate del '98. La mia prima vacanza da sola con gli amici e il mio ragazzo. E questo pezzo l'aveva portato lui, con tanto di diffusori portatili da viaggio. E così, in quell'appartamento affittato in sei, tra un disperato tentativo di cucinarci da soli gli spaghetti con le cozze, miseramente fallito, e le minacce dei dirimpettai per gli schiamazzi notturni, ci sparavamo i primi Subsonica con grande beneficio per le orecchie della sottoscritta.

Oggi, a ben undici anni di distanza, i mitici diffusori
je l'ammollano ancora alla grande e l'artefice del misfatto ancora miracolosamente mi sopporta, ahilui, ed io? Io combatto perennemente con le mie due personalità, la caotica isterica psico delirante anima creativa (di casini, piucchealtro) e la rompimaroni imprenditrice di se stessa senza un quattrino, continuamente a rischio fagocitamento da parte di tutte quelle belle amenità che chiamano responsabilità e autosostentamento.

Troverò mai pace? Mi sa di no, con buona
pace - appunto - dei poveri cristi che vorranno sopportarmi. E soprattutto con buona pace mia.

Vabbè, io intanto - finchè non mi cacciano pure da Radio Pazza - faccio la radio, pappappéro.
Alla faccia di chi, dopo tanti stage e inutili complimenti, mi ha dato soltanto una bella scarica di calci in faccia. Tiè. Beccatevi questa!


Sountrack: Radioestensioni - Subsonica

4 commenti:

Lucien ha detto...

I PC avrebbero dovuto farci risparmiare tempo e carta, invece sono la nostra dannazione. Anch'io nel mio lavoro sono sommerso dalla carta. Vent'anni fa non accadeva. Siamo in due a detestare la buriorazia.

Mio ha detto...

Pure io non condivido le tue non-droghe e le tue droghe, di radio non ne ascolto molta... naturalmente Radio Pazza a parte. ;)
Che casino 'sta pace, per me è peggio delle scartoffie che accumulo in buste sparse e rigonfie di cose che dovrebbero essere simili, che poi mi accorgo che non centrano niente...
Leggerti prima di scrivere mi ha fatto bene, grazie Museum!
A presto,

Roberto

Radio Pazza ha detto...

Grande PRISMAAAAAAAAAAA!!!! Il fischio nelle orecchie è tipo quello di kill bill ;-)
Ho iniziato a lavorare al mare e già sto a pezzi ... ma presto ci mettiamo al lavoro, sto pensando ai miei pezzi con cura.
Non riuscirai a farti cacciare facilmente ormai sei parte della famigghia di Radio Pazza hehehehehe

BAK

Ps. I Captcha sembrano leggere nel cervello ... sono animati.
intanto ti pusho un pò di droga:

http://techno.org/electronic-music-guide/music.swf

http://www.whosampled.com/

http://www.chenardwalcker.com/

http://joeblowthesampleking.blogspot.com/

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto...

@Lucien: eh già. Spesso la tecnologia invece di risolvere i problemi li amplifica!

@Mio: al rogo le scartoffie!!!! Tranne quelle da noi scribacchiate, ovviamente. :D

@Bak: dannato pusherrrrrrrrrrrrrr! :D
Famigghia, hai detto famigghia??? Ma che è, una minaccia? :DDD