28.2.09

Verde Que Te Quiero Verde!

Occhi verdi stanotte ha fatto un sogno...
Verdi erano le scarpe, verdi i pantaloni e verde la maglietta.
La primavera è arrivata e solo adesso me ne accorgo.

Verde come il suo maglione, ieri a Piazza Del Popolo, verde come le scarpe di un ragazzo che è quasi diventato un uomo.
Verde come i pantaloni che mi hai appena regalato, senza nemmeno immaginare che il verde mi fosse entrato nella testa.

Ho sempre creduto che il mio colore fosse il viola. Ho amato anche l'azzurro. E voluto bene al giallo. Adesso lo so: verde è il mio colore.
Verde que te quiero verde!
E già mi parli d'estate, di spazi aperti e campi da solcare con gambe inesperte, fin troppo provate da un lungo inverno sedentario. E di scarpe scure, da lanciare lontano per riempirmi di colori.
Troppo a lungo ho rifuggito la vita, credendo di dominarla. Troppo a lungo ho evitato gli incontri, temendo un'implosione. Ora basta, ora è tempo di andare.
Chiusi in una stanza polverosa, i pensieri se ne stanno. E scavalcano pareti di vecchi libri, che parlano di te. E sono più veloci delle tue mani, sai già che non riuscirai a fermarli. L'immanenza dei pensieri non esiste. Esiste solo l'infinito.
E se qualcuno di loro si lascerà prendere è solo perchè, in fondo, ha compassione di te, piccolo essere testardo che ti ostini a corrergli dietro per non perderli.

In questo mare di ricordi, di istanti che ieri è ancora presto, che domani è già tardi, vorresti lasciarti cullare per sempre. Beata inconsistenza dei sogni che al mattino ti restano appiccicati al cuore.
Verde, que te quiero verde...


Soundtrack: Green Is The Colour - Pink Floyd



3 commenti:

Mio ha detto...

"In questo mare di ricordi, di istanti che ieri è ancora presto, che domani è già tardi, vorresti lasciarti cullare per sempre. Beata inconsistenza dei sogni che al mattino ti restano appiccicati al cuore."
Non chiedermi perché, forse sarà indotto dalla colonna sonora, ma sento queste parole come colori della natura e dell'anima a primavera.
Buona sole di primavera tra nuove scoperte gettando le vecchie coperte!

Roberto

PS: solari parole tutte, complimenti!

BAK ha detto...

E invece il mio è l'arancione, tutta la mia stanza lo è: le tende, le lenzuola, le coperte, gli asciugamani ... e addirittura mi sono fatto un abbonamento telefonico con Orange. Vabbè fisse mie ;^D

Sono felice del tuo risveglio, ti aspetta un nuovo ciclo vitale, approfittane!

Spiral Out
Bak

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto...

@Mio: il tempo atmosferico purtroppo sembra scimmiottarmi in modo patetico... Oggi piove e il cielo è plumbeo... E da ieri pomeriggio ho l'umore sotto i piedi. Uff! Però almeno l'intenzione era buona ;)

@Bak: arancione? Che fissa!!! Quanto al risveglio, bè oramai saprete che il mio umore è tutto meno che costante... E l'ottovolante ha già ricominciato la sua discesa. Che palle!!! Bisogna che dica al giostraio di darci dentro più a lungo la prossima volta :D